logo Regione Toscana

Azienda Usl Toscana nord ovest

Massa Carrara | Lucca | Versilia |Pisa |Livorno

Norme COViD_19

Norme Speciali per gli Ospedali COVID-19

Per l'emergenza CORONAVIRUS COVID-19 in tutti gli ospedali dell'Azienda USL Toscana nord ovest sono vigenti le seguenti disposizioni per i campi di attività elencati:


NUOVE NORME  DI ACCESSO AGLI OSPEDALI

Ospedale Apuane
Ospedale di Lucca
Ospedale Versilia
Ospedale di Volterra
Ospedale di Pontedera
Ospedale di Cecina
Ospedale di Livorno
Ospedale di Castelnuovo G
.
Ospedale di Barga
Ospedale di Piombino


Attività ambulatoriali
L’Azienda USL Toscana nord ovest ha disposto la sospensione di tutte le attività ambulatoriali differibili nelle strutture ospedaliere.
Le prenotazioni per visite urgenti e brevi già presenti vengono erogate a completamento delle liste attuali.
Le persone in lista verranno richiamate ed avvertite della sospensione e della eventuale riprogrammazione.
Per i pazienti che hanno necessità di prestazioni ambulatoriali, ritenute indispensabili dallo specialista di riferimento, dal medico di medicina generale o dal pediatra di famiglia, a partire da martedì 10 marzo gli stessi professionisti avranno un numero di telefono ed un indirizzo email a disposizione per segnalare i casi da prendere in carico da parte delle singole unità operative.
Le visite di follow-up sono programmate direttamente dagli specialisti che hanno in carico il paziente.
Le attività ambulatoriali che si svolgono in strutture territoriali verranno cadenzate (più distanza tra una e l’altra)

Attività chirurgiche
L’Unità di crisi aziendale ha confermato l’indicazione ai professionisti di sospendere tutta l’attività chirurgica in elezione, esclusi gli interventi oncologici, di traumatologia o di alta specialità e tutti quelli non rinviabili a giudizio del clinico.

Diagnostica per immagini
Si ricorda ancora che le prestazioni della diagnostica per immagini per gli utenti esterni negli ospedali sono ridotte a quelle considerate urgenti o non rinviabili, su conferma telefonica del medico di famiglia alla radiologia di riferimento. Tale provvedimento ha validità per un periodo di 15 giorni. Le prenotazioni sono state sospese cautelativamente per 30 giorni.
I pazienti con esami rinviati vengono contattati dal personale del front office per l’annullamento e la successiva riprogrammazione della prestazione.

Rafforzamento checkpoint all’ingresso degli ospedali
E’ stato ulteriormente rafforzato il filtro dei pazienti nelle postazioni di checkpoint all’ingresso degli ospedali, con controllo della temperatura a pazienti e visitatori oltre alla verifica della presenza di sintomi respiratori e dell’esposizione dovuta all’eventuale soggiorno in zone a rischio di trasmissione locale o a contatto con casi di COVID-19.
Non potranno accedere alle strutture ospedaliere tutti i visitatori e pazienti ambulatoriali che presentano sintomi simil-influenzali quali: rinite, tosse, rialzo febbrile, difficoltà respiratoria.
Per i cittadini che accompagnano i propri familiari al Pronto soccorso è vietato accedere alle sale di attesa, fatto salvo in caso di pazienti fragili che richiedono assistenza (un accompagnatore per pazienti non autosufficienti, fino a due genitori per i pazienti in età pediatrica).
Saranno chiusi i Punti di primo soccorso, a vantaggio della gestione territoriale dei pazienti (medici di medicina generale e 118).

Attività ambulatoriale libero-professionale
Le attività libero professionali svolte nelle strutture ospedaliere sono sospese, quelle svolte nelle strutture territoriali seguono le stesse disposizioni che per le prestazioni istituzionali, mantenendo un equilibrio tra attività istituzionali e libero-professionali con monitoraggio settimanale.

Uffici amministrativi
Per gli utenti esterni si raccomanda di rapportarsi con gli uffici per telefono o per email. Qualora sia strettamente necessario recarsi fisicamente presso la sede dell’ufficio, è necessario contattare preventivamente gli operatori degli uffici interessati, che valutano l’effettiva esigenza dell’accesso.

Riorganizzazione attività di screening oncologico. Le attività per i primi esami di screening oncologico presso le strutture ospedaliere sono sospese per 30 giorni e verranno riprogrammate per il periodo successivo.
Gli esami per i pazienti già avviati ad approfondimenti di secondo livello dallo screening sono confermati.

Misure particolari per le per persone con disabilità
L’Azienda USL Toscana nord ovest ha predisposto particolari misure per ridurre il disagio che le persone disabili potrebbero avere qualora dovessero essere ricoverate in quanto contagiate da Coronavirus.
Il paziente con disabilità, nel caso ci sia la necessità improcrastinabile di ricovero per quadro sintomatologico riconducibile a Covid-19, sarà indirizzato nelle strutture dove è presente un équipe PASS (Percorsi assistenziali per soggetti con bisogni speciali), che potrà essere di supporto agli operatori nella gestione del ricovero. Personale dedicato dell’Azienda si occuperà di attivare l’equipe Pass.