logo Regione Toscana

Azienda Usl Toscana nord ovest

Massa Carrara | Lucca | Versilia |Pisa |Livorno

Ottenere contrassegno sosta per invalidi

COS’È  IL CONTRASSEGNO?
Il contrassegno per invalidi ha l'obiettivo di agevolare la mobilità delle persone disabili, con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta, e delle persone non vedenti.

Questa autorizzazione permette ai veicoli a servizio delle persone disabili di:

  • circolare nelle corsie preferenziali riservate ai mezzi pubblici
  • circolare nelle aree pedonali, sempre che non sia stato disposto espresso divieto
  • circolare nelle zone a traffico limitato
  • circolare nel caso di sospensione o limitazione della circolazione per motivi di sicurezza pubblica o inquinamento
  • sostare negli appositi spazi riservati ai veicoli delle persone disabili, tranne nelle aree di parcheggio "personalizzate"
  • sostare nelle zone a traffico limitato
  • sostare senza limitazioni di tempo nelle aree di parcheggio a tempo determinato
  • sostare nelle zone di divieto o limitazione di sosta, purché ciò non costituisca intralcio alla circolazione, e comunque mai quando è esposto il pannello integrativo di zona di rimozione
  • avere aree gratuite riservate nei parcheggi o nelle zone attrezzate per la sosta con dispositivi di controllo della durata della sosta (parcometri) o con custodia dei veicoli.

I posti riservati ai possessori del contrassegno invalidi sono caratterizzati da segnaletica orizzontale di colore giallo.

Il contrassegno che viene rilasciato è strettamente personale (utilizzabile quindi solo in presenza dell'intestatario), non è vincolato ad uno specifico veicolo e ha valore su tutto il territorio nazionale.

Il contrassegno deve essere esposto in originale in modo ben visibile sul parabrezza anteriore del veicolo al servizio dell'invalido.

Chi lo può richiedere?
Per richiedere il contrassegno è necessario:

  • essere in possesso del certificato medico-legale che attesta  la sussistenza dei requisiti di legge: si tratta di una certificazione ai sensi del DPR 495/1992 e del DPR 503/1996, attestante la capacità deambulatoria sensibilmente ridotta ovvero che il soggetto è non vedente;

  • essere residenti nel Comune di dimora.

 

DOVE PRENOTARE LA VISITA MEDICO-LEGALE: I CENTRI CUP
Le prenotazioni per le visite “Certificazione per rilascio contrassegno per la sosta dei soggetti invalidi e/o portatori di handicap” possono essere effettuate presso i CUP territoriali. [ link]

Nel foglio di prenotazione che l'utente riceverà stampato al momento della prenotazione sono contenute, oltre alla data della visita, tutte  le indicazioni  necessarie e i documenti da presentare il giorno della visita. Il foglio di prenotazione con codice a barre servirà  per pagare il costo della visita:

  1. presso le casse elettroniche
  2. presso i CUP presenti sul territorio
  3. attraverso il portale della regione Toscana https://iris.rete.toscana.it

NB: Per chi è in possesso di un verbale di invalidità civile o handicap, dal 2012 vige una specifica previsione normativa (art. 4, legge 4 aprile 2012, n. 35) che opportunamente attribuisce alla Commissione medica di accertamento (dell’invalidità o di handicap) il compito di annotare nei verbali anche la sussistenza della condizione richiesta dal Regolamento di attuazione del Codice della Strada. Conseguentemente i verbali più recenti, qualora ricorrano le condizioni sanitaria previsti dal Regolamento del Codice della strada, riportano l’annotazione: “persona con effettiva capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta (art. 381, DPR 495/1992)”.

HO PRENOTATO LA VISITA: DOVE DEVO ANDARE ?
Dopo la prenotazione, per il rilascio del certificato medico-legale, è necessario effettuare la visita presso gli ambulatori medici del Dipartimento di Prevenzione e Medicina Legale del’Azienda USL Toscana Nordovest di:

  • Volterra: Via Borgo San Lazzero, 5 - Edificio Castiglioni
  • Pontedera: Via Mattei, 2 -  cosiddetto “Palazzo Blu” - Piano Terra
  • Pisa:Galleria G.B. Gerace n. 14 – Piano Primo.

 

Alla visita è necessario presentarsi muniti di:

  • DOCUMENTO DI IDENTITÁ in corso di validità;
  • DOCUMENTAZIONE MEDICA IN BASE ALLE PATOLOGIE PRESENTI.

 

Documentazione medica da esibire in occasione della visita per il contrassegno invalidi:
Si fornisce un elenco indicativo della documentazione minima da esibire al momento della visita. Ad integrazione potrà essere esibita ogni altra documentazione medica ritenuta utile alla definizione del caso

NB: Le relazioni, le certificazioni e gli esami strumentali devono essere rilasciate da non oltre 6 mesi ed esibiti in copia e in originale.

 

Neurologia_icona.png

A – malattie neurologiche( SNC, SNP) e miopatie: relazione neurologica recente che indichi la condizione clinico-funzionale del paziente.

Cardiology-red-icon.png B – malattie cardiache: relazione cardiologica che attesti il grado di insufficienza cardiaca (classe NYHA); referto ecocolordoppler cardiaco con indicazione della frazione di eiezione (EF); se del caso, esibire il risultato di un test ergometrico.
vascolare_icon.jpg Cmalattie dell’apparato vascolare: in caso di arteriopatia ostruttiva cronica arti inferiori, relazione angiologia che indichi la classe funzionale secondo Leriche-Fontaine; referto indagine ecocolordoppler vascolare arti inferiori.
globuli-rossi-png.png Dmalattie del sangue: relazione specialistica ed esame ematochimico

POLMONE-300x260.png
Emalattie apparato respiratorio: relazione pneumologica; Prove di Funzionalità Respiratoria e, se del caso, referto Emo-Gas-Analisi; se il soggetto è in ossigenoterapia continuativa, siano indicate le ore di somministrazione e i litri di O2 al minuto.
 endocrino_system_icon.jpg

F – malattie endocrine:
Obesità grave: in caso di obesità grave (BMI superiore a 40) con complicanze artrosiche e/o cardiocircolatorie e/o respiratorie, relazione ed esami specialistici relativi alle complicanze.

Diabete con piede diabetico, neuropatia arti inferiori, arteriopatia arti inferiori, retinopatia grave con ipovisus grave minore di 1/20: relazione specialistica sullo stato di compenso e sulle complicanze della malattia.

 nefrologia.png  G – malattie nefrologiche: in caso di uremia in trattamento sostitutivo (emodialisi, dialisi peritoneale), relazione nefrologica sullo stato di compenso e su eventuali effetti collaterali del trattamento (ipotensione; astenia).
 Oncologia.png Hmalattie oncologiche in trattamento chemioterapico o multimetastatiche: relazione specialistica relativa alla terapia oncologica in atto, agli effetti collaterali, al piano terapeutico.
 articolazioni.png I – malattie dell’apparato osteoarticolare: esami radiologici con relativo referto riferiti alle articolazioni compromesse; utile relazione specialistica sullo stato funzionale e il piano terapeutico. In caso di perdita/deficit degli arti inferiori corretta con protesi o ortesi, relazione specialistica sulla tollerabilità della protesi/ortesi. 
 nonvedente.png L – non vedenti (DPR 503/96, art. 12 comma 3): certificazione oculistica ovvero certificato della Commissione Ciechi Civili dove è attestata l’acuità visiva e/o il campo visivo.

 Per eventuali dubbi sulla documentazione medica è consigliabile rivolgersi al proprio medico curante.

Validità del contrassegno

Solitamente il contrassegno ha una validità limitata nel tempo (contrassegno temporaneo): sulla certificazione medico legale rilasciata al momento della visita è indicata la data di “scadenza” del contrassegno. Alla data di scadenza, è necessario sottoporsi a nuova visita medico-legale, da prenotare con le medesime modalità.

Qualora non venisse indicata dal medico legale una data di scadenza (contrassegno definitivo), il contrassegno avrà validità di 5 anni e, alla scadenza dei 5 anni, in caso di ridotta capacità di deambulazione “permanente”, il successivo certificato medico potrà essere rilasciato dal medico di medicina generale ovvero dal pediatra di libera scelta (495/92 /dpr regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada).

N.B.: il Prefetto o l'ufficio competente del Dipartimento dei Trasporti Terrestri possono disporre visita di revisione per l'accertamento dei requisiti fisici e psichici per l'idoneità alla guida (D. Leg. 285/92 nuovo codice della strada).